Parla con un esperto!

Chiamaci al numero
800 788 660

Cosa sono le cellule staminali

Le cellule madre

Le cellule staminali sono una delle cellule madre del corpo umano in grado di diventare uno degli oltre 200 tipi di cellule del corpo. Tutte le cellule staminali sono cellule non specializzate (non sono coinvolte in un’area specifica) che tipicamente appartengono allo stesso tipo di famiglia (discendenza). Riescono a dividersi per tutta la vita e a produrre nuove cellule che a loro volta possono diventare altamente specializzate e andare a sostituire le cellule morte o perse.

Le cellule staminali contribuiscono alla capacità del corpo di rinnovarsi e di riparare i tessuti. A differenza delle cellule già specializzate le quali seguiranno il loro destino, le cellule staminali possono sia rigenerare se stesse sia creare nuove cellule di qualunque tessuto al quale appartengono (e di altri tessuti).

Le cellule progenitrici

stem cell

Le cellule staminali sono le cellule piu’ primitive che si trovano nel midollo osseo, nel sangue cordonale e placentare, nei tessuti stessi della placenta, nel sangue periferico adulto e in altri tessuti del corpo. Le cellule staminali sono le cellule progenitrici da cui derivano tutti i vari tipi di cellule ematiche e di altri tessuti degli organi come le ossa, i muscoli, il cuore, il fegato, i reni, i nervi, gli occhi, la pelle, ecc.

Le cellule staminali hanno due proprietà biologiche che rendono possibile e attraente la loro utilizzazione clinica. In primo luogo riescono ad autorigenerarsi. Quando una cellula staminale si divide, produce una copia di se stessa. In secondo luogo, le cellule staminali possono differenziarsi in più cellule specializzate. Ad esempio, nel cervello umano sono presenti preziose cellule staminali neurali. Queste possono trasformarsi in più cellule staminali neurali o, in condizioni adeguate, differenziarsi in tipi specializzati di cellule che andranno a sostituire il tessuto vecchio o danneggiato nel cervello.

Quali usi per le cellule staminali?

Le cellule staminali possono riprodursi in cellule completamente nuove di diversi tipi. In teoria possono essere iniettate nel corpo di una persona per andare a sostituire le cellule danneggiate o malate. Al giorno d’oggi già molte malattie sono curabili con l’uso delle proprie cellule staminali ma in futuro moltissime altre lo saranno. Ad esempio, nel Morbo di Alzheimer le cellule cerebrali muoiono. Le cellule staminali potrebbero ricostruire le parti danneggiate del cervello; se si e’ stati oggetto di un infarto, per esempio, con l’utilizzo delle cellule staminali si potrebbe ricostruire un nuovo muscolo cardiaco. Esiste anche la possibilita’ per le persone rimaste paralizzate a seguito di un incidente di ricostruire i nervi lesi.